B i o g r a p h y

​Caterina Palazzi- double bass, compositions

Giacomo Ancillotto- guitar

Sergio Pomante- sax

Maurizio Chiavaro- drums

 

Sudoku Killer, band guidata dalla contrabbassista Caterina Palazzi, nasce a Roma nel 2007. I musicisti provengono tutti da esperienze artistiche affini, che spaziano dal jazz al rock alla musica sperimentale. .
Il loro primo lavoro discografico “Sudoku Killer” con l’etichetta italiana Zone di Musica e’ uscito nel 2010, cui è seguito un tour di oltre 300 date per la presentazione dell'album. Durante gli anni passati in tour la band si è discostata sempre di più dal suo sound originario approdando in territori più acidi e spigolosi. Il secondo album INFANTICIDE (Auand 2015) è il risultato di questa seconda parte del percorso.
Disco fortemente caratterizzato da sonorità psichedeliche,noise, post-rock ed evocative di colonne sonore cinematografiche, è seguito dal road tour di oltre 200 date in tutta Europa. 
2010: In occasione del JAZZIT AWARD Caterina Palazzi è stata votata come migliore compositrice italiana, SUDOKU KILLER è stato nominato secondo miglior album italiano, e la band si è posizionata al quarto posto tra le migliori formazioni.
2015: Il nuovo album Infanticide è stato nominato tra I migliori dischi da numerose riviste italiane.
Caterina Palazzi è stata annoverata tra i migliori nuovi talenti nel TOP JAZZ 2015.
Il terzo album "Asperger", più cupo e violento rispetto ai precedenti, esce in primavera 2018 per la prestigiosa etichetta europea Clean Feed Records, seguito da due mesi di tour europeo.




PARTECIPAZIONI:
-IndieJazz festival 2007 -Festival itinerari in jazz 2007 -Rassegna “Jammin 2008” -Accademia Filarmonica Romana, special guest Roberto Gatto -Casa Del Jazz, special guest Greg Burk -Rassegna “Nuovi Talenti jazz” @ Alexanderplatz -Wolf Festival 2008, special guest Maurizio Giammarco -Festival Villa Celimontana 2008 -Atina Jazz Festival 2008 -Festival Jazz On The Road 2008 -Festival Jazz “Sometimes in the Winter 08” -Rassegna Perla-Gio-Jazz 09 (Bologna) -Rassegna “La Casa Del Jazz 09” (Pescara) -Rassegna Young jazz 09 - Rassegna “Jazz alla Cantinaccia 09” - Rassegna Bros in Jazz 09 -Empoli Jazz Festival 2010 -Rassegna jazz europeo alla Chiesa Valdese di Roma -Sound Ciak 2010 -Oltre il Blu Jazz Festival 2010 -Rassegna “Jazz in Terrazza- Sorrento” 2010 -Roma Vintage 2010 -Festival “Gezziamoci 2010” (Onyx-Matera) -Casa del Jazz (Roma Jazz Festival 2010) -Mantova Jazz Festival 2011 -Rassegna Jazz Wide 2011, Piacenza Jazz 2011, Rassegna Green Week End 2011, Festival Borghi e Frazioni 2011, Auditorium Parco della Musica (guest Gianluca Petrella), Fano Jazz 2012, Molfetta in jazz 2012, TAM- tutt'altra musica 2012, Musica Continua 2012, Bergamo jazz 2012, Catania Jazz 2012, Parco Sonoro 2012, MaxFest 2012, Festival MoliseCinema 2012, Bologna Festival 2013, Mantova jazz Festival 2013, Musica alle Querce 2013, Fasano Estate 2013, Experimenta Festival 2013, "Borgo in Jazz" Fest 2013, Mantova jazz 2014, Madame Jazz fest 2014, Terracina Jazz Fest 2014, Corinaldo jazz Festival 2014, Festival "Jazz sotto la Torre 2014", Empoli Jazz 2014, Frame Foto Festival 2014, KSET-Zagreb w/ ZU & Zeni Geva, Festival Domina Domna 2015, Festival MoliseCinema 2015, Hamar Jazz Festival 2015, Barolo Jazz 2015, Ferrara Jazz 2016, Torino Fringe Festival 2016, Green Hours jazz Festival 2016, SudTirol Jazz Festival 2016, Tivoli Jazz Festival 2016, Sajeta Festival 2016, Disorder Festival 2016, No X festival 2016, Murgia Fest 2016, JazzMi festival 2016, Microvolumes - Porto, Sufre Sound System Valencia, Portalegre festival 2017, Lublin Jazz Festiwal 2017, Along Come Jazz Festival 2017, International Jazz festival Thailand 2017, Noise Mobility Festival 2018, Portalegre Jazz Festival 2019, Resferic Festival 2019


 

 

     recensione su
           IL FATTO QUOTIDIANO

"INFANTICIDE è forse quanto di più moderno, perturbante, notturno, nord-europeo, aperto e sexy si possa pretendere dal jazz italiano d’oggi. Non è jazz, non è rock, ma una piccola Opera affilata come un rasoio. Un mediometraggio musicale per anime inquiete "

 

ROCKERILLA:

"Infanticide è eccitante, una tensione tangibile e minacciosa (esemplare Futoshiki), i cinque lunghi pezzi scorrono via che è un piacere, merito della sicurezza del quartetto e di un’idea forte che rende l’opera sanguigna e visionaria"

 

DISTORSIONI:

" L’ascolto è inquietante e meraviglioso. Sonorità anni Settanta si intersecano con rumorismi che vanno ben oltre il presente.E’ oscurità e ricerca di luce, disperazione e ricerca di speranza. Una band che si appresta ad affrontare, da protagonista, un tour mondiale. Una band che fa onore alla musica italiana"

Rassegna Stampa (Press Kit)

Scheda Tecnica

(Technical sheet)

Discography

-Sudoku Killer (ed. Zone di Musica 2010)

-Infanticide (ed. Auand Records 2015)

-Asperger (ed Clean Feed Records 2018)